Come falsificare la propria posizione su Android

Il nostro Smartphone è capace di effettuare parecchie funzioni, alcune più complesse di altre. E’ capace di connettersi in contemporanea a parecchi servizi e dispositivi diversi, ma se c’è qualcosa che attualmente fa con una terrificante precisione è quella di mostrare la nostra posizione attraverso le numerose Apps che sono installate al suo interno. Facebook, ad esempio, sa a tutte le ore dove siamo posizionati e dove ci stiamo muovendo. Altri programmi possono richiedere la nostra posizione, e non vengono affatto aperti a meno che non lo concediamo, qualcosa che può certamente essere fonte di numerosi fastidi.

Questo perciò ci mette in evidenza l’interesse d’ingannare questi servizi. La voglia di voler finalmente dire basta, e falsificare attualmente la nostra posizione rilevata dalle Apps. A tutta nota esistono diversi programmi che permettono di effettuare ciò, e noi abbiamo trovato quello più semplice e funzionale per voi.

La procedura 

Innanzitutto bisognerà però attivare le opzioni sviluppatore. Il metodo di fare tutto ciò cambia di dispositivo in dispositivo, perciò assicuratevi di controllare per bene come fare. In molti casi però tutto quel che è necessario fare è entrare nelle impostazioni, trovare le informazioni relative al telefonino, e premere più volte sulla sezione Numero / versione build, finché non si nota un messaggio che parla appunto dell’abilitazione della modalità sviluppatore. Ovviamente vi sono sempre tante faccende che cambiano a seconda del modello, ma questo è generalmente quello che bisogna fare per abilitare le Opzioni Sviluppatore.

Una volta che queste opzioni sono abilitate, apritele. All’interno sarà presente con tutta probabilità un’opzione chiamata “App di posizione fittizia” o anche “Seleziona App di posizione fittizia”. In poche parole, sarà presente un opzione molto chiara che può definire perfettamente l’uso d’un programma per falsificare le posizione del GPS su Android. Adesso che siete certi che è presente quest’opzione, scaricate qeesto programma:

Dopodiché, tornate nelle opzioni sviluppatore e selezionate il programma che c’interessa usare per falsificare la posizione. Andate perciò ad aprire il programma e concedetegli i permessi necessari, dopodiché consultate pure la mappa a disposizione. A questo punto scegliete pure un punto dove v’interessa falsificare i contenuti ed attivare la posizione falsa. L’App sarà presente anche nelle notifiche, dal quale possiamo in qualsiasi momento fermare la falsificazione della posizione.

Può questo programma salvarci dall’osservazione commerciale di multinazionali come Google? Non proprio: questi utilizzano anche altri sistemi come la connessione Wifi, la connessione 4G/5G, ed altri sistemi integrati per discernere la posizione dell’utente. In poche parole, se rilevano che l’utente è in Svizzera ma la connessione proviene dall’Italia, il tutto verrà già e solo registrato dalla connessione attiva e non dal GPS. Perciò falsificare la posizione è buona solamente per scherzi, per sviare i principianti, e per non permettere ad un programma più semplice di capire dove siamo.

Come falsificare la propria posizione su Android
Tags:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *