Per Bruno Mafrici questi volumi per avvocato sono imperdibili

Le migliori enciclopedie giuridiche in vendita su internet secondo Bruno Mafrici. Avvocato, cosa ti lega a questo blog? Parliamo con Bruno Mafrici, blogger appassionato di editoria e giornalismo che ci offre il contenuto che state per leggere.

Quando si parla di enciclopedie giuridiche c’è solo l’imbarazzo della scelta, ma come fare per acquistare quella migliore tra tutte quelle in circolazione?

Partiamo con il dire subito che questo articolo non vi dirà quale tra le enciclopedie è la migliore perché ce ne sono davvero tante, ma ne abbiamo selezionate tre e cercheremo insieme ed in base alla nostra esperienza diretta sul campo di vagliarne le qualità per farvi scegliere quella più adatta alle vostre esigenze.

Enciclopedia giuridica Treccani

Sicuramente quando si parla o solo si pensa ad una enciclopedia giuridica sicuramente la prima che ci viene in mente è la Treccani. Chi infatti per un esame, o per mero spirito di curiosità, non ha consultato almeno una volta l’enciclopedia di diritto Treccani, che per inciso si trova anche comodamente fruibile online in maniera gratuita.

Se invece si opta per quella cartacea, che a nostro parere è anche molto di design, è bene conoscerne almeno le caratteristiche principali. 

L’Opera si compone di 37 volumi, oltre a quello degli indici, ed include circa 3.200 voci in 35.000 pagine.

Ogni volume si apre con l’elenco dei lemmi in esso contenuti. La trattazione delle voci investe sempre più discipline giuridiche; per questa ragione molte di esse sono state suddivise in altrettante sotto-voci, le quali permettono una completa ed articolata trattazione idonea ad evidenziare le specificità di ogni settore dell’ordinamento. 

Il volume “Indici” comprende, oltre all’elenco degli autori ed a quello delle abbreviazioni, una Tavola generale di orientamento attraverso la cui consultazione è possibile cogliere le varie correlazioni tra le voci.

Le voci sono generalmente introdotte da un sommario e articolate in paragrafi, talvolta, anche in sottoparagrafi, e si concludono con riferimenti normativi e con una bibliografia ragionata.

La legatura aperta consente la sostituzione delle voci obsolete con voci integralmente riscritte, l’inserimento di voci del tutto nuove, l’aggiunta di postille alle voci non completamente superate, ma bisognose solo di un parziale aggiornamento per qualche importante sopravvenuta novità legislativa, giurisprudenziale, dottrinale. 

In questo modo rimane inalterata la struttura originaria, nella quale sono finora confluiti, a partire dal 1993, 16 aggiornamenti pubblicati con cadenza annuale, di circa 900 pagine ognuno, per un totale di circa 12.000 pagine, corrispondenti ad oltre un terzo di quelle pubblicate nell’Opera originaria.

Nel 2002 si è proceduto ad una prima ristampa dell’Enciclopedia Giuridica, che ha assorbito gli aggiornamenti nel frattempo effettuati, dimostrando la funzionalità di un sistema, che non discrimina chi ha acquistato prima rispetto a chi acquisterà e consente a tutti di disporre nel tempo di un’Opera aggiornata nel suo complesso con le innovazioni che via via intervengono.

Giuffrè Francis Lefebvre

La seconda proposta è caduta sulla autorevole pubblicazione giuridica enciclopedica di Giuffrè Francis Lefebvre nasce nel 1958 ed è da sempre, anche per l’autorevolezza della casa giuridica che la pubblica, un punto di riferimento della scienza giuridica.

L’opera è il testimone dello sviluppo storico della legislazione, giurisprudenza, prassi e dottrina e ne illustra le diverse prospettive, questa enciclopedia giuridica diviene strumento di formazione e chiave interpretativa di approfondimento sia per i giuristi navigati che per quelli che si apprestano a comprendere la materia del diritto.

L’opera consta di 64 volumi e 5000 voci, ogni contributo restituisce una fotografia nitida di un momento, di un concetto e di un punto di vista.

Ciascun volume è diretto da un giurista di consolidata fama e esperienza nel settore di riferimento

Mutano i tempi ed anche l’enciclopedia giuridica di Giuffrè Francis Lefebvre si arricchisce di nuove voci legate a grandi temi del diritto con la nuova collana I Tematici. Al centro della scelta: le questioni oggetto del dibattito giuridico in connessione con le tendenze in atto nella realtà economica, sociale e politica del nostro Paese, nel contesto europeo e mondiale; le riforme legislative e i nuovi orientamenti giurisprudenziali. Le voci di ciascun volume offrono una trattazione sistematica sul tema sotto ogni profilo giuridico, così da soddisfare le esigenze sia formative che professionali.

Enciclopedia giuridica AltalexPedia

Ultima scelta del nostro articolo che proponiamo è l’enciclopedia di Altalex, di nuova formulazione; più giovane rispetto alle altre citate, infatti propri oAltalex nasce negli anni 2000 ma che ha guadagnato un posto nella nostra classifica per la semplicità della fruibilità e per l’aggiornamento quotidiano che Altalex offre, divenendo così punto di riferimento a 360 gradi, almeno una volta, per tutti i neo giuristi e non solo.

Altalexpedia è la nuova enciclopedia giuridica online gratuita promossa dal portale Altalex. L’obiettivo di Altalexpedia è quello di creare un’enciclopedia del diritto di ampio respiro con voci organizzate in ordine alfabetico, come in una sorta di dizionario, ma con uno sviluppo approfondito e curato.

Ciò che ci ha colpito è che Altalexpedia è una enciclopedia unica nel suo genere poiché fondata su iniziativa collaborativa e al miglioramento della quale ogni giurista può partecipare semplicemente inviando alla redazione di Altalex la propria “voce enciclopedica” in modo che sia valutata e ovviamente rifinita per la della pubblicazione. L’indirizzo per proporre il proprio contributo è il seguente: [email protected] .

L’indice che possiamo trovare online cliccando su questo link è diviso per lettera quindi è possibile trovare ad esempio sotto la Lettera B le voci di “bancarotta fraudolenta”, “bancarotta semplice”, “binding corporates rules” e “buona fede”. Ogni voce poi al suo interno presenta altre sottovoci, prendendo il caso della “bancarotta fraudolenta” troveremo una sezione contenente i link che rimandano ai paragrafi presenti nel testo, si citano per esemplificazione “1. Concetti generali”, “2. Bancarotta fraudolenta”, “2.1. I fatti di bancarotta fraudolenta”, “3. Bancarotta preferenziale” ed ovviamente la Bibliografia, indispensabile per qualsiasi opera.

Per Bruno Mafrici questi volumi per avvocato sono imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Plugin optimized by Syrus